Casini e Todi

9 Set

Un articolo di Avvenire fa pensare a una convergenza fra il gruppo di Todi e l’UDC di Casini. Cioè l’unione di un partito mai nato e un partito mai cresciuto. Ora, è comprensibile che Casini cerchi in ogni modo una sponda per la sua ricerca di uno spazio (di poltrone, volendo essere più precisi), disperato al punto da osannare Marcegaglia, il peggior presidente di Confindustria mai visto, fa parte della politica gretta a cui pare siamo condannati.
Non capisco invece come un soggetto, o meglio, forse, un’idea di soggetto, che nasce per porre una presenza cattolica nuova e efficace nella politica italiana, si colleghi a una banda sbandata la cui unica idea politica è giocare il proprio piccolo pacchetto di voti per ritagliarsi qualche angolino di potere.
Suppongo che Casini abbia ancora qualche estimatore nella CEI, con gli occhi chiusi davanti a deviazioni sui principi non negoziabili; a questi illusi, e ai membri del gruppo di Todi, sarebbe bene chiedere se pensano che i richiami del card. Bagnasco, uno dei quali fatto proprio a Todi, alla creazione del gruppo omonimo, si possano intendere nel senso di rivalutare un professionista grigio scuro della politica come Pierferdinando.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: